Le news di lunedi 9 ottobre

Scritto da Redazione

Le news di lunedi 9 ottobre
 

*Ilva, Boccia: riaprire tavolo prima possibile per un accordo

Trovare equilibrio per risanamento

Roma, 9 ott. (askanews) - "L'auspicio è che si riapra il prima

possibile il confronto che è fondamentale per il raggiungimento

di un buon compromesso". Lo ha detto Vincenzo Boccia, presidente

di Confindustria, ai microfoni di Zapping - Rai Radio parlando

della vicenda Ilva con lo stop al tavolo di oggi deciso dal

ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda.

"In questa vicenda gli obiettivi devono essere: rendere

competitiva l'Ilva e poi trovare un equilibrio per un risanamento

in cui convergano tutti gli interessi delle parti in causa. E per

fare questo è necessario sedersi al tavolo".

Sulla manovra di bilancio Boccia ha detto "non abbiamo grandi

aspettative per la prossima legge di bilancio ma non si smontino

le riforme i cui effetti vediamo sull'economia reale".

 Rbr 20171009T200743Z

++ Ilva: fonti Mise, sconcerto incomprensibile ++

 Ad Aditya Mittal avevano chiesto rispetto livelli retributivi

    (ANSA) - ROMA, 9 OTT - ''Il ministro Calenda aveva

 recentemente incontrato, Aditya Mittal, insieme al vice ministro

 Bellanova il 21 settembre scorso, chiarendo che non c'era alcuno

 spazio per mettere in discussione gli attuali livelli

 retributivi e di inquadramento''. Cosi' fonti del Mise che

 definiscono ''incomprensibile'' lo sconcerto espresso oggi da

 Arcelor Mittal per lo stop alla trattativa deciso dal ministro.

      LIN 09-OTT-17 19:34 NNNN

Ue: Moscovici, margine discrezionalita' su conti non arbitrario =

 (AGI) - Lussemburgo, 9 ott. - Il "margine di discrezionalita'"

 che la Commissione europea applica nella valutazione dei conti

 pubblici nazionali non viene messo in discussione in se', ma e'

 in corso una discussione con l'obiettivo di chiarire i criteri

 su cui si deve basare. Lo ha precisato il commissario Ue agli

 Affari economici e finanziari, Pierre Moscovici, rispondendo a

 una domanda al termine dell'Eurogruppo.

     Domattina, i ministri delle Finanze dell'Ue hanno in

 programma un dibattito sul semestre europeo e parleranno anche

 della questione della "discrezionalita'", che secondo alcuni e'

 applicata in modo particolarmente favorevole ad alcuni paesi,

 come l'Italia. "Partecipero' alla discussione perche' e'

 importante, non per difendere la Commissione da attacchi. Le

 cose stanno cambiando e tutti i paesi saranno presto fuori

 dalla procedura per deficit eccessivo. La Commissione ha un

 margine di discrezionalita' ma sarebbe beke se fosse regolato

 da criteri oggettivi: e' quello che discuteremo". Insomma, ha

 concluso Moscovici, "questo margine esiste, ma non deve essere

 arbitrario". (AGI) Ven 091927 OTT 17

++ Catalogna: Abertis sposta sede,'insicurezza giuridica' ++

 Gruppo opta per Madrid a causa "situazione politica"

    (ANSA) - ROMA, 9 OTT - Anche il gestore autostradale spagnolo

 Abertis ha deciso di spostare la propria sede sociale da

 Barcellona a Madrid. Lo ha deciso all'unanimita' il cda del

 gruppo secondo cui il trasferimento avviene "a causa della

 insicurezza giuridica generata dall'attuale situazione politica

 in Catalogna". La decisione "e' presa al fine di mantenere la

 normale operativita' della societa' e con il fine di proteggere i

 suoi interessi generali". Abertis sottolinea come la decisione

 non coinvolga le societa' del gruppo che prestano i propri

 servizi esclusivamente in Catalogna.(ANSA).

      DOA 09-OTT-17 19:09 NNNN

== Catalogna: Colau, no a dichiarazione unilaterale indipendenza =

 (AGI/AFP/EFE) - Barcellona, 9 ott. - La sindaca di Barcellona

 Ada Colau ha espresso la sua contrarieta' ad una eventuale

 dichiarazione unilaterale di indipendenza della Catalogna. Alla

 vigilia della riunione del Parliament e dell'atteso discorso di

 Carles Puigdemont con la eventualita' di una dichiarazione

 unilaterale di indipendenza sul tavolo, Colau ha chiesto al

 presidente catalano e al premier spagnolo Mariano Rajoy di "non

 prendere decisioni che possano minare la possibilita' di uno

 spazio di dialogo e di agire con la testa fredda e con

 responsabilita'". La sindaca ha chiesto quindi a Rajoy di non

 applicare l'articolo 155 sulla sospensione dell'autonomia

 catalana. (AGI) Zec 091918 OTT 17

== M5S: Fico, no cordate. Sanzionare se ci sono estremi =

 (AGI) - Roma, 9 ott. - "Le cordate non c'entrano con la

 candidatura a premier del Movimento 5 Stelle. Le cordate in

 generale non vanno bene, non sono un modello culturale che

 esprime il Movimento 5 Stelle. Nessuno sponsorizza l'altro

 perche' noi crediamo che le persone iscritte al Movimento,

 tutte le persone, abbiano il diritto di scegliere". Lo ha detto

 Roberto Fico, parlando con i cronisti dopo l'incontro sul

 programma con Luigi Di Maio, a proposito della vicenda che ha

 riguardato la corsa per le Regionarie pentastellate del Lazio.

     I probiviri hanno aperto un'istruttoria sul caso e il

 deputato 5 Stelle a proposito di possibili sanzioni osserva:

 "Da domani si comincia a votare e non c'era chiaramente il

 tempo, ma c'e' il tempo per i probiviri di aprire

 un'istruttoria e vedere se ci sono gli estremi per sanzionare,

 anche dopo. Perche' la mail e' partita ed e' arrivata, e chi la

 doveva leggere l'ha letta. E' un comportamento che non va bene

 - ha sottolineato - e' irrispettoso secondo me del Movimento 5

 Stelle, delle sue regole e va sanzionato se i probiviri

 penseranno che debba andare sanzionato". (AGI)

  <br/>   Sim 092012 OTT 17

++ Sicilia: Corte appello esclude candidato Busalacchi ++

 Ricusato listino regionale, annunciato ricorso

    (ANSA) - PALERMO, 9 OTT - L'ufficio elettorale presso la

 Corte d'appello di Palermo ha ricusato il listino regionale di

 Franco Busalacchi, candidato alla presidenza della Regione

 siciliana per il movimento 'Noi siciliani-Sicilia libera e

 sovrana". L'esclusione del listino fa decadere tutte le liste

 provinciali. Busalacchi annuncia che domani presentera' ricorso.

 (ANSA).      APE 09-OTT-17 19:30 NNNN

++ Quirinale, mai ricevuta lettera "nonna Peppina" ++

    (ANSA) - ROMA, 9 OTT - "Contrariamente a quanto dichiarato ad

 alcune televisioni, al Quirinale non e' mai giunta alcuna lettera

 da parte della signora Peppina Fattori ne' da alcuno dei suoi

 familiari. Sulla base di una lettera di un comitato locale,

 pervenuta due settimane fa dopo il provvedimento dell'autorita'

 giudiziaria di sequestro dell'immobile, il Presidente della

 Repubblica e' intervenuto chiedendo chiarimenti alle locali

 autorita', le quali hanno assunto le loro decisioni, in ambito

 giudiziario e amministrativo, nella responsabilita' dei propri

 compiti". E' quanto si legge in una nota del Quirinale.

      BSA-COM 09-OTT-17 19:26 NNNN

2011 Sito ufficiale dell'on. Simone Valiante - Partito Democratico | Le news di lunedi 9 ottobre.
Powered by Joomla 1.7 Templates